Home

Chi sono

Collaboratori

Contatti

Attività

Photogallery

Meteo





Gli Amici

Dolce & Salato

Consigli

I Link


l'Album dei Ricordi
Scala delle difficoltà escursionistiche
 
  T

TURISTICO - Itinerari su strade bianche, mulattiere o comodi sentieri, con percorsi mai troppo lunghi, ben segnalati e che non pongono incertezze o problemi di orientamento. Solitamente si mantengono su quote inferiori ai  2000 metri. Richiedono comunque una minima preparazione fisica alla camminata.

 
  E

ESCURSIONISTICO - Itinerari che possono svolgersi su sentiero come su terreni di varia natura (pascoli, detriti, pietraie),  con evidenti tracce di passaggio e segnalazioni, ma anche su brevi tratti in terreno aperto privi degli uni e degli altri. Possono talvolta prevedere l’attraversamento di brevi tratti pianeggianti di neve residua, così come di pendii ripidi e di tratti attrezzati con brevi corrimano di protezione atti solo ed esclusivamente a ridurne l’impegno sia fisico che tecnico, e quindi senza mai richiedere l’utilizzo di attrezzature specifiche. Richiedono senso di orientamento, come pure una certa conoscenza dell’ambiente alpino, ma sopratutto, allenamento alla camminata, e ovviamente un equipaggiamento adeguato, in particolar modo per quanto riguarda le calzature.  

 
  EE

ESCURSIONISTI ESPERTI - Si tratta di itinerari sovente segnalati ma che richiedono grande capacità di muoversi sia su sentieri, ma anche su terreni impervi e infidi come pendii ripidi di erba scivolosa, zone miste di rocce ed erba, o di roccia e detriti anche instabili. Si svolgono per lo più a quote relativamente elevate e sovente in zone aperte prive di punti di riferimento, le quali richiedono una buona capacità di orientamento. Richiedono esperienza di montagna, buona conoscenza dell’ambiente alpino, passo sicuro, assenza di vertigini e ovviamente equipaggiamento e preparazione fisica adeguate. Rimangono escluse da tale categoria le vie ferrate e i percorsi su ghiacciaio,  anche se pianeggianti e all’apparenza senza crepacci, in quanto implicano l’utilizzo di attrezzature alpinistiche.

 
   

Per quanto riguarda Montimania, la conduzione di persone su percorsi di tipo T, E ed EE è affidata esclusivamente ad Accompagnatori di media Montagna qualificati come stabilito dalle leggi dello stato.

 
  EEA

ESCURSIONISTI ESPERTI con ATTREZZATURA - Questa sigla si utilizza per certi percorsi attrezzati o vie ferrate, al fine di preavvertire l’escursionista che l’itinerario richiede l’uso dei dispositivi di autoassicurazione e quindi la conoscenza delle tecniche basilari che ne permettano l’uso. Per quanto riguarda Montimania, la conduzione di gruppi su percorsi di tipo EEA ed EAI è affidata a Guide Alpine, le uniche figure abilitate dalle leggi italiane a farlo. 

 
  EAI

ESCURSIONISMO in AMBIENTE INNEVATO - Itinerari che si sviluppano su percorsi innevati evidenti e riconoscibili e comunque mai impervi, come boschi, pascoli, vie di fondo valle e facili crinali, con pendenze e difficoltà tali da garantire sicurezza di percorribilità.

 
   

Per quanto riguarda Montimania, la conduzione di persone su percorsi di tipo EEA ed EAI è affidata esclusivamente a Guide Alpine come stabilito dalle leggi dello stato.

 


home - chi sono - collaboratori - attività - photogallery - meteo

montimania.it
di Marco Fiorito - Accompagnatore di media Montagna Regione Lombardia